CENTRI ESTIVI

 

Utilizziamo una metodologia già sperimentata basata su attività e laboratori, escursioni e visite. In particolare, nella prima parte della mattinata, si da modo ai bambini di comprendere un racconto e/o un argomento che forniscono lo sfondo tematico su cui si sviluppano le diverse attività. L’utilizzo di un testo o un racconto di riferimento rappresenta uno strumento metodologico, un materiale che propone problemi, che induce perplessità, che coinvolge. In questo modo cercheremo di dare risposte ai molti quesiti dei bambini attraverso delle esperienze educative in cui viene messo in gioco il pensiero di tutti attraverso la discussione, l’argomentazione, il dialogo.

Gli argomenti e le attività accompagnano i bambini in esplorazioni ed esperimenti di sé, delle proprie emozioni, delle proprie capacità e modi di essere. Inoltre, al fine di rendere comprensibile il percorso a tutti i bambini di diversa età e di varia esperienza/competenza, cercheremo un approccio in grado di riunire musica, wushu, animazione, manipolazione ­ costruzione, escursione.

 

Centro estivo 2013: La città invisibile

Alla scoperta del quartiere…

Il quartiere e lo spazio cittadino come luoghi di scoperta o riscoperta, laboratori manuali (creta, disegno, riciclaggio ed altre forme d’arte) ed espressivi, attività sportive, “fare movimento” in un contesto particolarmente attento ai suoi aspetti educativi. Abbiamo toccato il tema del luogo come patrimonio della collettività e dei bambini.

 

Centri estivi 2014:

Le mirabolanti avventure… viaggio avventuroso al centro della terra 

Filo conduttore di questa estate sono state le letture dei li bri di Jules Verne: 20mila leghe sotto i mari, Viaggio al centro della terra, Il giro del mondo in 80 giorni. A partire dai testi abbiamo sviluppato laboratori a tema, “cineforum” e uscite presso musei e giardini.

 

Centri estivi 2015:

chi era Hua Mulan? Chi ha inventato la bussola? Cosa sono gli ideogrammi?

…c’era una volta in Cina… invenzioni ed eroi dell’antica Cina

Obiettivo di questa estate è stato il dare risposte ai molti quesiti sulla cultura cinese attraverso laboratori di lettura, arte (origami, calligrafia, cartapesta) ed escursioni. L’intento era di creare un contesto di serenità e collaborazione fra i bambini, adattando la didattica e le attività ai gruppi che si creeranno.

 

Centri estivi 2016:

La città invisibile… Ho visto un RE… Il Guerriero dragone…

Il tema della città invisibile è legato al movimento ed alla città. Abbiamo pensato ad attività guidate che stimolassero i bambini aconoscere il loro quartiere la loro città. Natura, educazione, gioco: tre temi in cui il bambino
diventerà il Re. L’argomento è legato alla tradizione cinese dove il “re”
è l’uomo efficace per eccellenza, ricco dei significati che acquista col proprio agire. Un viaggio/allenamento nel wushu, tra addestramenti di gongfu, studio della lingua cinese ed escursioni nei parchi pubblici alla ricerca del guerriero dragone, in preparazione della nuova stagione sportiva.

 

Centri estivi 2017:

Imparare facendo… Macchinarium… di mano in mano

è il centro estivo dove, oltre alla consueta manualità del fanciullo, (disegnare, tagliare incollare ecc) si è sperimentata l’abilità che occorre nel riutilizzare gli oggetti, magari smontandoli e immaginandone un altro uso. Armati di fantasia abbiamo cercato di inventare una nuova vita per gli oggetti di uso comune per poi barattarli, a termine della settimana, nel mercatino realizzato in strada… saper fare qualcosa, avere una passione
manuale, sapersi dedicare con pazienza senza accelerazioni, imparare a conoscere per meglio immaginare, crediamo sia fondamentale.

 

Centri estivi 2018:

Dalla pietra al tablet…

Gesti, parole, giochi, cucina, abbigliamento… La comunicazione passa attraverso tutto questo e nel corso dei millenni ha subito una continua evoluzione. Il centro estivo di quest’anno invita tutti i bambini e le bambine avventurosi e curiosi che vorranno affrontare con noi un fantastico viaggio nel mondo dell’evoluzione dei modi di comunicare dell’uomo. Come siamo passati dai graffiti nelle caverne ai segnali di fumo dei pellerossa? E come dalla comunicazione verbale a quella scritta, dalla stampa al telegrafo? E ancora, come siamo finiti a giocare da “campana” al tablet? Ogni settimana i bambini verranno MAGICAMENTE trasportati nelle varie epoche. Ripercorreremo le tappe di questo sviluppo costruendo oggetti, ricreando ambienti, visitando luoghi, inventando giochi e recuperando quelli perduti.Laboratori manuali, lettura, compiti delle vacanze, percorsi motori, giochi all’aperto e tanto divertimento!

Quando:

Giugno: dall’11 al 29. Luglio: dal 2 al 27. Settembre: dal 3 al 14.

…dal lunedì al venerdì, in turni settimanali.

 

Dove:

presso la sede dell’Istituto

 

Per chi:

bambini 4/12 anni

 

Orario:

  • mezza giornata: 8.00 – 12.30 (con uscita prima del pranzo)
  • intera giornata: 8.00 ­ 17.30

L’ingresso sarà elastico dalle 8.00 alle 9.00 e l’uscita dalle 16.30 alle 17.30.

 

Costo:

  • € 80,00 con uscita alle ore 12.30 + tessera associazione*
  • € 110,00 con uscita alle ore 17.30 + tessera associazione*

Al momento dell’iscrizione dovrà essere versato un acconto di € 50,00 a turno. Il saldo dovrà essere effettuato entro 10 giorni dall’inizio di ogni turno.

*la tessera è obbligatoria per i NON soci (€15, con copertura assicurativa)

 

Numero massimo iscritti:

15 a settimana. I centri estivi saranno attivati al raggiungimento di un minimo di iscritti per ogni turno.